Affronta minorenne nordafricano che lo aveva derubato, coraggioso cameriere aggredito a bottigliate

Affronta minorenne nordafricano che lo aveva derubato, coraggioso cameriere aggredito a bottigliate
Cronaca Rimini 13:52 12 agosto 2017

Un minorenne di origine nordafricana è stato arrestato per rapina aggravata dalla Polizia, dopo aver sottratto 150 euro in banconote da 50 a un cameriere, intercettato in viale Principe Amedeo, all'altezza della Chiesa di San Girolamo. La vittima della rapina stava tornando a casa in bicicletta dopo il turno serale di lavoro, quando è stato fermato dal ragazzino, in compagnia di un altro nordafricano. Il giovane straniero prima gli ha offerto della droga, proposta rifiutata, poi fingendo un gesto amichevole gli ha aperto una cerniera dello zainetto, portandogli via parte della paga da poco ricevuta dal datore di lavoro. Accortosi del furto, il cameriere ha raggiunto i due nordafricani, chiedendo la restituzione di ciò che gli era stato sottratto. Il giovane malvivente ha negato le accuse, dando in escandescenze, mentre il derubato ha preso il cellulare per chiamare la Polizia, commettendo però un grosso errore: ha contattato il 118 invece del 112 o del 113. Così, capendo cosa stesse facendo, il nordafricano ha cercato di colpirlo alla testa con una bottiglia di vetro: l'aggredito è però riuscito a bloccarne il braccio, costringendolo a fuggire. Il cameriere, con grande coraggio, ha inseguito i due nordafricani fino all'arrivo della Polizia, all'altezza della stazione ferroviaria di Rimini, bloccando il più giovane, l'autore materiale della rapina.

Cronaca
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485