Aumento offerta scolastica del 'Gobetti De Gasperi', Comune Morciano chiede due nuovi corsi

Aumento offerta scolastica del 'Gobetti De Gasperi', Comune Morciano chiede due nuovi corsi
Scuola Morciano 15:03 10 novembre 2016

Il Consiglio comunale di Morciano riunitosi martedì 8 novembre ha deliberato all’unanimità di sostenere la determinazione del Consiglio di Istituto dell’ISISS “Gobetti – de Gasperi” del 27/10 u.s. che riguarda la richiesta, che sarà inoltrata alla Regione Emilia Romagna, di attivare due nuovi indirizzi formativi presso l’istituto.


In primo luogo si chiede l’attivazione dell’indirizzo professionale dei Servizi “Socio-sanitario”. A tal proposito si nota effettivamente  l’assenza di un tale indirizzo professionale nel territorio riminese e nelle zone limitrofe. Appare di utilità per lo sviluppo anche sociale del territorio la possibilità di ampliare l’offerta professionale già presente con servizi commerciali, agraria e manutenzione e assistenza tecnica. Da un punto di vista economico, si avrebbero nuovi possibili sbocchi professionali in un territorio in cui è in corso un notevolissimo aumento demografico che vede un  incremento medio annuo della popolazione residente del 2,2%, con progressivo incremento della popolazione anziana, presenza di stranieri (circa il 10% della popolazione) e bambini ed adolescenti e la conseguente necessità di asili nido, attività educative e ricreative per bambini, per adolescenti e per anziani, attività di mediazione per stranieri, supporto all’handicap. Un corso di studi come quello proposto appare pertanto non solo coerente e compatibile con il territorio, ma anche auspicabile per le ragioni evidenziate. Il corso di studi potrebbe inoltre dare la possibilità per gli allievi degli istituti professionali ad indirizzo socio-sanitario, previo accesso e superamento del relativo esame, di poter acquisire anche la qualifica di Operatore Socio Sanitario (OSS), a seguito di un protocollo d’intesa tra Regione Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna che ha l’obiettivo di dare maggiori possibilità di occupazione ai ragazzi che conseguono il diploma quinquennale di Tecnico socio sanitario. 

Inoltre si chiede l’attivazione dell’indirizzo “Liceo linguistico”, in quanto da sempre si nota l’assenza dello stesso nel nostro territorio anche perché il liceo “Valgimigli” dista 31 km da Morciano. Sarebbe auspicabile la possibilità di creare un Polo Scolastico ampliando così la tipologia dell’offerta formativa dell’Istituto: liceo - istruzione tecnica - istruzione professionale; ciò comporterebbe positive ricadute in termini di sbocchi professionali, considerando il territorio della Valconca quale ambito ad elevata occupazione in campo turistico oltre a contribuire alla possibilità di dare nuovo slancio all’offerta formativa della scuola, con l’auspicio di rilanciare l’immagine e l’importanza della stessa nel territorio di appartenenza, vista la posizione strategica e il ruolo che l’istituzione scolastica ha nel territorio della Valconca e nelle zone limitrofe.


A compensazione di tale richiesta si propone la chiusura del corso serale di ragioneria già inattivo da diversi anni per mancanza di richieste di iscrizione e l’eliminazione, per gli stessi motivi delle articolazioni RIM (Relazioni  internazionali  e  Marketing) e SIA (Sistemi Informativi Aziendali) per il corso di Amministrazione Finanza e Marketing.


“Il consiglio comunale ha dato convintamente appoggio alla richiesta del consiglio d’istituto del ‘Gobetti-De Gasperi’ – dichiara il Sindaco Battazza -  di ampliare la sua offerta formativa in quanto crediamo che sia uno dei modi più efficaci per potenziare la scuola e renderla attraente per i potenziali futuri studenti; tra l’altro facendolo in modo mirato verso l’attivazione di due corsi verso i quali oggi vi è molto interesse da parte dei ragazzi”.

Scuola
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485