VIDEO: scacco matto agli specialisti del furto, l'indagine dopo un colpo in Valmarecchia. Ecco come sono stati stanati

VIDEO: scacco matto agli specialisti del furto, l'indagine dopo un colpo in Valmarecchia. Ecco come sono stati stanati
Cronaca Rimini 16:32 24 maggio 2017
Media:  Video

Professionisti del crimine, pronti a rapine, a furti in abitazioni e negozi, ma anche a depredare automobili, portando via ruote, cerchioni, fari, addirittura cruscotti. La banda di malviventi sgominata dai Carabinieri di Novafeltria, diretti dal Capitano Silvia Guerrini, era formata da cinque cittadini dell'Est Europa: giovani dai 22 ai 32 anni, due dei quali già in carcere, riconosciuti come i responsabili di una violenta rapina nel novembre 2015 a Marebello di Rimini. Si tratta di due moldavi di 22 e 24 anni. Gli altri tre componenti della banda sono attualmente ricercati.

Le indagini dei Carabinieri sono partite nell'ottobre 2015 da un controllo stradale all'apparenza di routine. Un'auto con a bordo cinque individui dell'Est Europa, intercettata a San Leo. Qualche ora prima, di notte, era stato compiuto un furto di materiale del valore di 5000 euro alla Cooperativa Braccianti Riminese, a Pietracuta di San Leo. Da un'intuizione, i Carabinieri hanno lavorato sulla pista dei cinque, iniziando un'intensa ed elaborata attività di indagine. In cinque mesi, a cavallo tra il 2015 e il 2016, i predoni (così è stata ribattezzata l'operazione) hanno firmato 40 colpi, in Provincia di Rimini, ma anche nelle province limitrofe. La metà circa sono furti in abitazione. Il 24enne è stato riconosciuto come il basista: offriva i propri servizi come giardiniere o muratore, in questo modo poteva fare i sopralluoghi nelle abitazioni da colpire.  Alla fine però la banda di professionisti ha ricevuto lo "scacco matto" dai Carabinieri: il Capitano Silvia Guerrini ha sottolineato l'importanza anche delle segnalazioni e delle testimonianze dei cittadini, invitati sempre a contattare celermente il 112 a fronte della presenza di veicoli, persone o movimenti sospetti.

Video

ARTICOLI CORRELATI
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485