Guerrina Piscaglia è stata strangolata da Padre Graziano, le motivazioni della sentenza di condanna

Guerrina Piscaglia è stata strangolata da Padre Graziano, le motivazioni della sentenza di condanna
Cronaca Novafeltria 14:42 13 marzo 2018

Come riporta la Nazione, la Corte d'Appello ha reso note le motivazioni della sentenza che ha sì ridotto da 27 a 25 gli anni di reclusione, ma confermato la colpevolezza di Padre Graziano per l'omicidio di Guerrina Piscaglia, la donna originaria di Novafeltria scomparsa da Ca' Raffaello il 1 maggio 2014. Padre Graziano avrebbe ucciso Guerrina strangolandola: sarebbe stata questa la dinamica della morte della donna. A sostenere il teorema accusatorio, in particolare, l'invenzione di un fantomatico 'Zio Francesco', un personaggio che Padre Graziano avrebbe visto in compagnia di Guerrina, giorni dopo la sua scomparsa. E ciò si evince anche dalle motivazioni della sentenza che inchioda il religioso, nei guai anche per un sms partito dal cellulare di Guerrina e arrivato a un prete nigeriano, conoscente di Padre Graziano. Dopo le motivazioni della sentenza d'appello è ora atteso il ricorso della difesa in Cassazione.

ARTICOLI CORRELATI
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485