Pennabilli: spari contro una pattuglia di Carabinieri Forestali, individuati i responsabili

Pennabilli: spari contro una pattuglia di Carabinieri Forestali, individuati i responsabili
Cronaca Pennabilli 09:34 14 settembre 2018
Media:  Foto

Avevano sparato un colpo di pistola verso una pattuglia di Carabinieri Forestali e verso le Guardie Venatorie, pensando che fossero dei lupi: due fratelli residenti a Pesaro, di 53 e 48 anni, sono stati denunciati dai Carabinieri di Rimini. I fatti sono avvenuti nella tarda serata del 21 agosto, a Serra di Valpiano di Pennabilli, nei pressi del Parco Sasso Simone e Simoncello. Mentre i militari erano impegnati in attività di monitoraggio dei lupi della zona con la tecnica del Wolf Howling (emissione di ululati registrati a cui rispondono i lupi in zona), intorno alle 22, è stato esploso un colpo d'arma da fuoco. I Carabinieri Forestali sono risaliti ai responsabili, due fratelli di 53 e 48 anni, che avevano sparato da una loro proprietà: un'area dove si trovava una vecchia roulotte abusiva, con tettoia e recinzioni anch'essi abusivi.  In loro disponibilità due armi: una rivoltella Wesson Firearms calibro 44 Magnum e una rivoltella Smith&Wesson, calibro500. Le armi sono state sequestrate, assieme a una trentina di cartucce. I fratelli avevano porto d'armi ma solo per finalità ad uso sportivo, da escludersi quindi in quella fattspecie: al momento devono rispondere di getto pericoloso di cose e porto abusivo di armi. Rischiano anche dei guai per le strutture abusive edificate, per le quali sono in corso gli accertamenti. 

Foto

Cronaca
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485