Basket C Gold, domenica l'esordio casalingo di RBR. Francesco Bedetti: 'Il Flaminio sarà il nostro fortino'

Basket C Gold, domenica l'esordio casalingo di RBR. Francesco Bedetti: 'Il Flaminio sarà il nostro fortino'
Sport Rimini 09:00 11 ottobre 2018

Dopo la larga vittoria nello storico debutto di Montecchio, domenica RBR Rinascita Basket Rimini debutta alle ore 18 al Flaminio affrontando la Salus Bologna, sconfitta  all'esordio dalla Vis Basket Ferrara. Per l’occasione sarà replicato lo show andato in onda nelle 'prove generali' del 30 settembre: per aggiungere allo spettacolo del campo un gradevole intrattenimento per grandi e piccini. E’ ancora aperta la campagna abbonamenti e la prevendita è attiva sulla piattaforma Vivaticket.
Francesco Bedetti, sababato contro Montecchio sei stato MVP con 23 punti, dando continuità alla tua ottima pre-season. Credi sia merito del tuo stato di forma o anche dell'aiuto dei tuoi compagni?
"Sono molto soddisfatto della prima storica vittoria RBR, è stata una bellissima partita. Più che MVP preferisco dire di aver segnato molti punti dopo azioni perfettamente costruite dalla squadra, spesso ero io a ricevere l’ultimo passaggio dopo una penetrazione ad attirare la difesa – commenta l’ala biancorossa sulla pagina fb del club - A parte qualche canestro in contropiede dopo una rubata, non mi sono costruito niente e anzi devo dare grande merito ai miei compagni."
Tu ed altri giocatori della squadra (tuo fratello Luca, Rivali, Broglia ecc.) avete preso la decisione, non scontata, di scendere di categoria pur di indossare la canotta RBR. Che cosa ti ha colpito maggiormente di questo progetto?
"Per noi riminesi è un sogno che diventa realtà. Negli ultimi anni avevamo parlato di quanto sarebbe stato bello giocare per Rimini tutti insieme noi ragazzi che siamo nati e cresciuti qui e ci conosciamo tutti. Quando quest'estate sono stato contattato per il progetto RBR da persone di fiducia e che stimo molto non è stato difficile per me dire di sì. Tutti coloro che hanno aderito al progetto sono persone serie e di cui ci si può fidare, gente che in passato ha fatto grandi cose nella pallacanestro."
Domenica ci sarà l'esordio ufficiale tra le mura amiche del Flaminio, nella giornata in cui si celebra San Gaudenzo Patrono di Rimini. Cosa sarà necessario per conquistare i due punti contro Bologna e far divertire il pubblico?
"Abbiamo già affrontato Bologna, ma era la prima amichevole quindi sia noi che loro siamo migliorati. Sono un'ottima squadra, con giocatori che in passato hanno militato in categorie superiori come il capitano Amoni e Pini. Per noi sarà importantissimo far capire che in casa nostra non può vincere nessuno, se qualcuno uscirà vincitore dal Flaminio avrà fatto un miracolo. Il Flaminio deve diventare il nostro fortino e il pubblico ci deve aiutare in questo, noi promettiamo che lotteremo su ogni pallone e ci impegneremo con il cuore per vincere perchè siamo riminesi dalla nascita e il nostro obiettivo è quello di farci onore davanti ai tifosi della nostra città".

Sport
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485