Tassa di soggiorno utilizzata solo a fini turistici: l'idea del governo piace al sindaco di Riccione

Tassa di soggiorno utilizzata solo a fini turistici: l'idea del governo piace al sindaco di Riccione
Attualità Riccione 13:43 11 ottobre 2018

Ospite a Rimini Fiera, il Ministro del Turismo Gian Marco Centinaio ha annunciato la volontà del governo di ripensare la tassa di soggiorno. In particolare, ha spiegato Centinaio, la tassa di soggiorno dovrà essere utilizzata solo a fini turistici, portando magari anche a benefit per i turisti, come sconti sui biglietti di ingresso al museo o sui biglietti del trasporto pubblico locale. Al contrario, non potrà più essere utilizzata per "coprire i debiti dei bilanci dei Comuni". Infine dovrà essere un tassa uguale per tutti i Comuni. L'idea di Centinaio piace al sindaco di Riccione Renata Tosi: "è necessario avere certezze sull'effettivo utilizzo dei proventi dell'imposta a fini turistici", sottolineando che i soldi incassati dalla sua amministrazione (3 milioni e 200.000 euro per il 2017) sono stati utilizzati per finanziare eventi e per la manutenzione del verde e delle strade nelle zone turistiche della Perla Verde.

La nota del sindaco di Riccione Renata Tosi

La ridefinizione della tassa di soggiorno con obiettivi chiari, inequivocabili, uguali per tutti e realmente di scopo, come proposto dal Ministro al Turismo e all’Agricoltura Gian Marco Centinaio, in occasione del TTG Travel Experience, mi trova favorevole per la necessità di avere certezze sull’effettivo utilizzo dei proventi dell’imposta a fini turistici.

Una tassa di soggiorno che sia veramente di scopo, come sottolineato dal Ministro e che dia effettivi e concreti servizi ai territori. Con la somma di circa 3.200.000 euro per l’anno 2017 il Comune di Riccione ha destinato i proventi dell’imposta di soggiorno al finanziamento di eventi turistici e promozionali, alla manutenzione del verde e delle strade nella zona turistica della città. Un obiettivo che questa amministrazione si è subito posta con l’individuazione delle destinazioni a fini esclusivamente turistici, con risultati evidenti sotto il profilo degli eventi, non solo durante la stagione estiva, ma anche nei periodi a ridosso delle festività di Natale e Pasqua. 

Un dato su tutti, gli ottimi risultati in termini di presenze raggiunto nei primi sette mesi dell’anno con un +4,2% nell’ambito di una media provinciale pari all’1,8%.

Sono peraltro convinta della necessità di lavorare con i Comuni del territorio per pianificare attività di promo commercializzazione forti e incisive dalla costa all’entroterra.  

Per un settore realmente strategico come il turismo, dal peso istituzionale decisamente maggiore rispetto al passato e in capo  al Ministro Centinaio, auspico che si apra una importante fase di concertazione e condivisione con i territori locali.

Attualità
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485