Riccione, 26enne cerca di farsi investire da un'auto e poi si getta in mare

Salvato dai carabinieri, un intervento tempestivo che ha salvato il ragazzo. Tutti in ospedale per ipotermia

Intervento dei Carabinieri sulla spiaggia Intervento dei Carabinieri sulla spiaggia.
Cronaca Riccione 15:33 10 febbraio 2019

Momenti di concitazione intorno a mezzogiorno a Riccione. Un giovane del luogo di 26 anni, affetto da problemi psichici, ha cercato il suicidio, prima gettandosi tra le automobili transitanti in zona lungomare, poi gettandosi in acqua. I Carabinieri, allertati da chiamate di automobilisti e passanti, hanno raggiunto il giovane in spiaggia: si era tuffato in mare ed era a 40 metri dalla riva. Con grande coraggio due Militari sono intervenuti tuffandosi a loro volta per salvarlo. Sul posto è arrivata l'ambulanza del 118, per prestare soccorso a tutti. La temperatura fredda del Mare Adriatico ha infatti provocato un principio di ipotermia sia per il giovane che per i Carabinieri. Sono stati tutti portati in ospedale. 

Cronaca
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485