Anche Cna Rimini contro Confcommercio: 'polemica inutile sui tavolini abusivi sui viali di Riccione'

Per il direttore di Cna Rimini Ortalli il vero problema è il calo di incassi dovuti al maggio

Davide Ortalli (Cna Rimini) Davide Ortalli (Cna Rimini).
Attualità Riccione 13:20  6 giugno 2019

Continua il dibattito degli addetti al lavori dopo l'attacco di Confcommercio, che ha denunciato la presenza di tavolini e sedie abusive, sul lungomare e viali di Riccione, da parte di attività artigiane che finiscono per svolgere attività di ristorazione a danno degli esercenti che hanno tutte le licenze regolari. Cna Rimini, per voce del direttore Davide Ortalli, si schiera a fianco dell'amministrazione comunale di Riccione e di Confartigianato, parlando di "pretestuosa polemica che arriva puntale come l'ora legale o il ferragosto". Ortalli rileva che la preoccupazione maggiore è per una stagione partita col freno a mano tirato a causa del meteo, con perdita di incassi per il mese di maggio. Non serve quindi un "clima di scontro o di caccia alle streghe". Cna Rimini sottolinea la piena fiducia verso l'amministrazione comunale e la Polizia Municipale in merito alla puntualità e alla rigorosità dei controlli contro ogni tipo di abusivismo.

ARTICOLI CORRELATI
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485