Corte degli agostiniani di Rimini gremita per la commemorazione dei tre Martiri

Tanti applausi per il partigiano Valter Vallicelli, molto sentito il monologo dell'attore Roberto Mercadini

L'assessore Morolli sul palco della Corte degli Agostiniani per la commemorazione dei Tre Martiri L'assessore Morolli sul palco della Corte degli Agostiniani per la commemorazione dei Tre Martiri.
Attualità Rimini 12:50 17 agosto 2019
Media:  Foto

E' stata intensa la partecipazone al duplice momento di commemorazione per i Tre Martiri riminesi, Mario Capelli, Luigi Nicolò, Adelio Pagliarani. Dopo la rituale cerimonia mattutina, in serata la Corte degli Agostiniani gremita di persone per l'appuntamento organizzato da Anpi e amministrazione comunale di Rimini. Un'arena con tantissimi giovani, donne, famiglie, anziani. La serata è iniziata con la lettura delle lettere dei Tre Martiri ai familiari. Pier Paolo Paolizzi ed Elena Lizzo si sono alternati dando voce all'ultimo saluto dei tre Martiri, seguiti con grande attenzione dai presenti.Poi Silvia Zoli, vice Presidente dell'Anpi sezione di Rimini ha dato il via alla consegna del Premio Mascia, quest'anno assegnato ad una classe quinta del Centro Educativo Italo Svizzero. Le voci degli scolari, come tante cascatelle di acqua pura e fresca, hanno ricordato la visita al campo di Fossoli e a Casa Cervi, l'incontro con il partigiano Valter Vallicelli. Il premio è stato consegnato da Maria Teresa, figlia di Vincenzo Mascia che, con la voce gonfia di emozione e di orgoglio, ha ricordato di aver frequentato l' Asilo Svizzero, insieme alla sorella e di essere andata insieme a Margherita Zoebeli in giro per l'Europa a raccogliere fondi per il Ceis.

L'assessore Mattia Morolli ha portato il saluto dell'Amministrazione. Poi Silvia Zoli ha illustrato il percorso della Memoria, la mappa dei luoghi che ricordano il contributo di Rimini alla lotta per la libertà e la democrazia. In collaborazione coi tecnici del Sistema informativo del Comune di Rimini è stata predisposta un'applicazione interattiva che potrà essere agevolmente usata dai Riminesi e dai turisti. Poi Silvia Zoli, citando Antonio Gramsci, ha detto: "odio gli indifferenti"; molto applaudita dai presenti che hanno salutato con grande calore il partigiano Valter Vallicelli. A questo punto è iniziato il monologo di Roberto Mercadini, seguito con una partecipazione piena, viva, entusiasta del pubblico.

Foto

Attualità
Segnalazioni su WhatsappSegnalazioni via Whatsapp
al numero 347 8809485